Maledetta felicità di Marianne Power

Emozionante, ironico, profondo e tremendamente divertente.

Trentasei anni, sorridente e solare, un ottimo lavoro come giornalista freelance, una famiglia e pochi, buoni, amici che le vogliono bene. Ecco, questa è Marianne Power. Peccato che lei non si veda così e che abbia un debole per i superalcolici, Netflix e i libri self-help. Una domenica al risveglio da un’allegra sbornia del sabato sera, Marianne si guarda intorno: la camera è in disordine, ci sono abiti e bicchieri ovunque, è andata a letto vestita e non si è nemmeno struccata. Single da anni, sempre in lotta con la bilancia e con i suoi capelli, vive in affitto in un seminterrato e ha il conto perennemente in rosso; che disastro…

E quindi ecco la soluzione: dodici libri self-help, o di auto-aiuto, e un anno di tempo per cancellare qualsiasi problema e diventare perfetta. La storia vera di una donna che ha deciso di scoprire se esiste davvero una ricetta per la felicità.

Giunti Editore
Pp. 400
Euro 14.90