La guerra di Audrey di Robert Matzen

Un libro rivelazione che svela una pagina inedita della biografia di Audrey Hepburn.

Un libro particolare, incentrato su un bellissimo personaggio femminile, che amerete leggere, magari anche nei momenti di pausa. Audrey Hepburn non ha bisogno di grandi presentazioni: è una delle star del cinema più amate. Della sua vita, dei suoi film e del suo impegno come ambasciatrice dell’UNICEF, giornali e rotocalchi hanno raccontato molto, dando l’idea che, nonostante la sua estrema riservatezza di lei c’è ancora qualcosa da scoprire? Sì, certo. La Hepburn era figlia di una baronessa olandese e di un sedicente conte inglese, dopo alcuni anni in Inghilterra, la giovane Audrey si trova in Olanda proprio negli anni dell’occupazione tedesca. Sarà l’uccisione da parte dei nazisti dell’amato zio Otto ad avvicinare la ragazzina alla Resistenza mettendo a rischio anche la propria vita. Con tenacia da investigatore e accuratezza da storico, l’autore Robert Matzen ha ricostruito gli eventi di quegli anni, perlustrando archivi, confrontando documenti – tra cui il diario dello zio Otto – e facendo rivivere in una narrazione avvincente e ricca di rivelazioni una Audrey Hepburn segreta e inedita, dal coraggio e dalla generosità infiniti.

Piemme
Pp. 400
Euro 19.50