Roma: da dicembre certificati anagrafici in edicola

Un centinaio di edicole hanno aderito all’iniziativa nata dalla convenzione tra il Comune di Roma e le Organizzazioni sindacali di categoria.

Un’iniziativa che anche nella Capitale ha dato modo ai cittadini di poter ottenere dalle rivendite aderenti (73 sono state attivate immediatamente al servizio) il rilascio delle certificazioni anagrafiche e di stato civile. Un modo per snellire i flussi di utenza agli sportelli dei Municipi di Roma. Per ottenere i certificati basta presentare un documento di identità e il codice fiscale, pagando 1,5 euro all’edicolante per l’erogazione del servizio, oltre alle imposte di bollo quando necessario.

“Una novità che produce benefici per la cittadinanza – ha spiegato il sindaco di Roma, Virginia Raggi, nel corso della presentazione dell’iniziativa a cui hanno presenziato il Vicepresidente dello SNAG Nazionale, Cesare Magnani, e il Presidente del Provinciale di Roma, Renato Panzera –. È un ulteriore tassello nel processo di progressivo avvicinamento tra Amministrazione e cittadini nell’ottica della semplificazione delle procedure”.

“Molte edicole stanno chiudendo e si perdono posti di lavoro – ha osservato la Presidente della Commissione capitolina Politiche Sociali, Maria Agnese Catini -. Con questa mansione di rilascio di certificati ci auguriamo che possano attirare nuovi clienti e tornare ad avere quella centralità che le ha sempre caratterizzate nel nostro tessuto cittadino romano”.