Bari: firmata la convenzione SNAG-Comune per i servizi anagrafici in edicola

Nella foto da sinistra il Direttore di Ripartizione, Rosalba Cirillo, il Presidente SNAG Provinciale di Bari, Antonio Losapio e il vicesindaco Eugenio Di Sciascio

Come anticipato lo scorso mese (vedi in dettaglio quanto pubblicato su Azienda Edicola n. 1 Gennaio) lo SNAG con il suo Vicepresidente Nazionale, Renato Russo, e il componente di Giunta, Antonio Losapio, avevano partecipato attivamente alle trattative che hanno portato all’accordo con il Comune di Bari per offrire agli edicolanti la possibilità di essere un punto di servizio per i cittadini.

Il 30 dicembre scorso quest’accordo è diventato realtà con la firma della convenzione fra il vicesindaco, Eugenio Di Sciascio, il Direttore di Ripartizione, Rosalba Cirillo, e lo SNAG Provinciale di Bari attraverso il suo Presidente, Antonio Losapio, che permetterà agli edicolanti baresi il rilascio di certificati anagrafici per i propri clienti.

Per richiedere lo stato di famiglia, il certificato di nascita, quello di residenza e altri documenti emessi dagli uffici di anagrafe e stato civile, a partire dalle prossime settimane, si potrà andare, quindi, anche in edicola.

Nelle rivendite di giornali, abilitate dal Comune di Bari attraverso corsi di formazione specifici e dotate di propria identità digitale SPID, sarà possibile accedere ad una serie di servizi della Pubblica Amministrazione.

Una convenzione che permetterà al Comune di avere una rete capillare sul territorio dove il cittadino potrà svolgere velocemente le operazioni senza doversi recare agli sportelli comunali e che consentirà alle rivendite di offrire ai propri clienti un nuovo servizio valorizzando il ruolo delle edicole come “centri servizi per il cittadino”.

“Sicuramente lo SNAG promuoverà e sensibilizzerà le edicole sul servizio oggetto della convenzione in quanto crede fermamente nell’utilità e nelle potenzialità di una rete tra le rivendite – spiega il Presidente Provinciale dello SNAG-Confcommercio, Antonio Losapio –. Abbiamo la necessità che le edicole si riconoscano e si strutturino in una rete in quanto solo così sarà possibile integrare e sviluppare altri progetti. Un’iniziativa che a livello nazionale rappresenta un primo passo affinché le rivendite di giornali vengano messe al centro dell’attenzione del mondo politico”.

Al Presidente Provinciale SNAG di Bari fa eco il direttore della Confcommercio Bari/BAT, Leo Carriera: “Questa convenzione rappresenta una nuova opportunità per gli edicolanti baresi che potranno offrire nuovi servizi e rappresenta un ulteriore canale comunicativo tra il Comune e i cittadini”.