Caltanissetta: edicole come sportelli decentrati del Comune

Nel nisseno, dove da poco è stata creata la nuova struttura provinciale, lo SNAG si è subito messo al lavoro avviando un percorso con l’Amministrazione comunale al fine di sviluppare quanto previsto dalla convenzione stipulata tra le OO.SS. di categoria e l’ANCI.

Offrire alle edicole che ne facciano richiesta la possibilità di diventare un ufficio decentrato dell’Anagrafe Comunale è stato oggetto dell’incontro che si è svolto il 6 febbraio scorso tra lo SNAG e l’Assessore al sistema informativo, innovazione e digitalizzazione del Comune di Caltanissetta, Giuseppe La Mensa.

“In molti Comuni d’Italia le edicole appositamente autorizzate sono diventate sportelli decentrati del Comune, offrendo servizi in aggiunta o in sostituzione all’Ufficio Anagrafe. In tal modo Il cittadino può richiedere certificati anagrafici attraverso la rete delle edicole, presente in maniera capillare sul territorio e con orari flessibili e comodi per accedervi”, spiega il Vicepresidente dello SNAG Nazionale, Renato Russo.

Un sistema che sempre più si sta diffondendo in tutta Italia e che rappresenta:

  • per i Comuni un modo per agevolare i cittadini,
  • per le rivendite di giornali lo svolgimento di un servizio ricompensato o con la riduzione delle tasse comunali o attraverso compensi economici diretti.

Ecco perché anche a Caltanissetta, dove lo scorso 16 gennaio è stata costituita la nuova struttura Provinciale SNAG, il presidente, Salvatore Piombo, con l’assistenza del responsabile di Giunta, Maurizio Buarnè, e della struttura dello SNAG Nazionale sta cercando di sensibilizzare l’Amministrazione comunale nissena affinché anche gli edicolanti di Caltanissetta possano beneficiare di questa nuova opportunità commerciale.