Ad aprile aggio aggiuntivo per i periodici Mondadori e Hearst Italia

In questo periodo d’emergenza sanitaria arriva qualche segnale di riconoscimento economico agli edicolanti da parte degli Editori.

Il Gruppo Mondadori ha deciso di dare un sostegno concreto ai rivenditori di giornali per ringraziarli del lavoro svolto nel garantire un servizio essenziale ai lettori, offerto quotidianamente con impegno e responsabilità, anche a fronte di rischi personali per la loro salute.

Per questo la casa editrice con sede a Segrate, leader per numeri nella diffusione di magazine, riconoscerà per il mese di aprile un aggio addizionale del 3% sul prezzo, al netto dell’IVA, di tutti i settimanali e mensili del gruppo venduti nelle edicole, esclusi gadget e allegati.

Anche un altro Editore, Hearst Italia, ha deciso di sostenere le edicole aumentando al 5% l’aggio per le uscite nel mese di aprile del gruppo e del settimanale Elle.

Un piccolo, ma importante e concreto segnale di riconoscimento – e magari anche di apertura verso un dialogo futuro con le Organizzazioni Sindacali dei giornalai – che tiene conto dei sacrifici fatti da una categoria ulteriormente penalizzata in queste settimane dalle limitazioni al pubblico nell’uscire di casa.
Le edicole rimangono un punto essenziale di diffusione per i prodotti editoriali e nel garantire una corretta informazione ai lettori offrendo inoltre, in questa particolare fase, anche la possibilità di momenti di svago per chi ha, forzatamente, più tempo libero da dedicare magari proprio alla lettura.

E chissà che questo non possa riavvicinare vecchi clienti al piacere di sfogliare un giornale cartaceo o non possa catturare nuovi lettori riuscendo nell’impresa di ampliare il bacino della clientela delle edicole quando, nei prossimi mesi, è auspicabile un ritorno graduale alla normalità della vita lavorativa e personale di tutti gli italiani.