La perla nera

Nel suo nuovo romanzo, storia audace e coinvolgente di denaro, violenza e solitudine, Liza Marklund affronta la complessa questione dell’appartenenza e fino a che punto siamo disposti ad arrivare per proteggere le persone che amiamo.

A Manihiki, minuscolo atollo delle Isole Cook, nell’Oceano Pacifico, Kiona lavora nell’allevamento di perle gestito dalla sua famiglia: ogni giorno, insieme ai fratelli, si immerge in apnea per occuparsi delle ostriche che racchiudono le preziose gemme nere. La sua vita, regolata dai ritmi della comunità indigena, è rivoluzionata dall’arrivo di Erik, lo straniero venuto dalla Svezia, la cui imbarcazione è rimasta incagliata nella barriera corallina che circonda l’isola. Il suo naufragio segna l’inizio di un’avventura appassionante e drammatica che spingerà Kiona ad attraversare quattro continenti. Minacciata e inseguita, determinata a difendere il contenuto di una misteriosa valigetta che Erik teneva ben nascosta e a trovare la verità sull’uomo portato dal mare, Kiona arriverà a Los Angeles, poi a Londra, a Dar es Salaam e infine a Lund, nel Sud della Svezia.

Marsilio
Pp. 560
Euro 19,00