Veneto e Friuli: SNAG in prima fila per la sicurezza delle edicole

Il Vicepresidente SNAG Fabio Callegher durante la consegna di mascherine al Distributore Locale Chiminelli

Distribuite oltre 50 mila mascherine nelle due regioni del Nord Est con l’impegno delle strutture provinciali e del Vicepresidente d’area, Fabio Callegher, e con la collaborazione dei Distributori Locali di zona.

In un’area come il Veneto, colpita duramente da un focolaio iniziale di contagio per il Covid-19, i rivenditori di giornali hanno svolto sempre il loro ruolo di utilità sociale, assicurando l’accesso ai cittadini a giornali venduti quotidianamente nei chioschi e negozi. Per garantire la sicurezza, oltre ai protocolli sanitari proposti dalle autorità governative e locali, anche lo SNAG ha fatto la sua parte.

“Dopo l’impegno nel mese di marzo, ossia nella prima parte di quest’emergenza, anche ad aprile e maggio abbiamo continuato a supportare gli associati e non solo – spiega il Vicepresidente Nazionale dell’Area Nord Est, Fabio Callegher –. Personalmente ho contattato la Regione Veneto per forniture di mascherine protettive da mettere a disposizione gratuitamente a tanti colleghi, che ogni giorno erano presenti regolarmente in edicola. Dalla Regione sono stato rimandato per competenza alle singole Province dove ho preso contatti con la Protezione Civile”.

VICENZA E BELLUNO

Il 27 aprile ha preso il via la distribuzione di mascherine protettive per la zona di Vicenza. “Siamo partiti appena abbiamo ricevuto il quantitativo disponibile dalla Protezione Civile di Vicenza e grazie alla collaborazione con la funzionaria Chiara Garbin. 25 mila pezzi sono stati consegnati in confezioni contenenti diverse mascherine antibatteriche monouso ai rivenditori dell’intera Provincia attraverso il Distributore Locale Chiminelli Spa che, insieme alla consegna quotidiana di giornali, ha veicolato anche questa fornitura per la sicurezza degli edicolanti – spiega Callegher –. Altrettante mascherine antibatteriche sono state distribuite nella provincia di Belluno, a partire dall’8 maggio, dopo averle reperite sempre attraverso la Protezione Civile di zona. Per questo ringraziamo il Presidente della Provincia Roberto Padrin. 8.200 pezzi sono stati consegnati alle edicole attraverso il Dl Dispe. Riteniamo che gli edicolanti siano in prima linea per offrire un servizio essenziale ai cittadini e che in questi giorni stiano effettuando un lavoro eccezionale per garantire il diritto all’informazione esponendosi a rischi potenziali notevoli e meritino almeno un supporto di protezione individuale per poterlo fare”.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Altre 12 mila mascherine sono state poi consegnate, sempre attraverso il Distributore Locale Dispe, anche in Friuli Venezia Giulia. “In quell’area hanno potuto ricevere quanto abbiamo recuperato attraverso il responsabile della Protezione Civile locale, Gabriele Peressi – ribadisce Fabio Callegher –. Fornendo così anche ai colleghi operanti in questo territorio un aiuto concreto al loro lavoro di servizio quotidiano ai lettori del Friuli Venezia Giulia”.