Zuleika apre gli occhi

Il romanzo-rivelazione della scrittrice esordiente Guzel’ Jachina sulla Rivoluzione russa, acclamato dalla stampa e vincitore di tutti i più importanti premi in patria, in corso di traduzione in 39 Paesi.

Questo romanzo non è solo uno squarcio su un periodo della storia russa, né è soltanto la storia straordinaria di un amore filiale forte come pochi nel panorama letterario contemporaneo. Zuleika apre gli occhi è la Storia nella storia, in una miscela talmente rarefatta e intensa da catapultarci fuori dal tempo, fra antichi usi, sopraffazioni radicate, una suocera-arpia, un marito-despota e Zuleika-Cenerentola.

Guzel’ Jachina riesce nell’intento di innestare nelle spire sovietiche di una Storia devastante come fu la dekulakizzazione degli anni Trenta del Novecento (con le sue centinaia di migliaia di deportati) la piccola – banale, ma esemplare – vicenda di una donna come tante. In mezzo all’orrore si accende una luce: quella bontà illogica, quell’umano nell’uomo che si ostina a sopravvivere anche là dove dell’umanità sembra non restare più traccia.

Fra la neve delle lande russe più desolate si fa dunque strada un’eroina indimenticabile, degna erede delle grandi donne della letteratura russa.

Salani Editore
Pp. 504
Euro 19,90