Fornitura settimanale oltre il fabbisogno

Buongiorno,
vorrei sapere se il mio Distributore Locale mi carica settimanalmente più del dovuto.
Faccio un esempio: il Distributore complessivamente tra quotidiani e settimanali mi consegna giornali per un Estratto Conto di 2.000 euro, mentre mediamente personalmente riesco a venderne per 800 euro.
Può farlo? Oppure posso fare un reclamo? E in che modo tutelarmi?
Grazie anticipatamente per la risposta.
C.M. – Siracusa

Gentile rivenditore, in riscontro alla sua domanda osservo quanto segue.

In primo luogo, quanto ai piani di vendita, il principio generale è che la fornitura da inviare in sede locale deve essere idonea a soddisfare le esigenze diffusionali dei singoli punti vendita; pertanto lei ha il diritto di chiedere che venga rispettata tale regola.

Quanto poi, più specificamente, ai prodotti che lei non vende, le ricordo brevemente la normativa in materia: il distributore è tenuto a fornire il prodotto tenendo conto delle esigenze dei singoli punti vendita. In ogni caso, il nuovo art. 5, co. 1, lett. d-septies), d. lgs. n. 170/2001, letto in combinato disposto con l’art. 8 della l. n. 198/2016, consente a tutti gli edicolanti di rifiutare ovvero rendere anticipatamente ed in qualunque momento le pubblicazioni prive anche di uno solo dei seguenti requisiti:

– mancata registrazione presso il Tribunale;

– mancato rispetto delle norme di cui alla l. n. 47/48;

mancata stampa sul prodotto ed in posizione visibile dei seguenti elementi:

a) data;

b) periodicità effettiva;

c) codice a barre;

d) data di prima immissione nel mercato.

Inoltre, in virtù delle medesime disposizioni, anche le pubblicazioni che presentano tutti i predetti requisiti possono essere rifiutate o rese in qualunque momento, tutte le volte in cui risultino già essere state immesse sul mercato in precedenza.

Pertanto è obbligo delle imprese di distribuzione – espressamente sancito all’art. 8, co. 2, l. n. 198/2016 – quello di consentire agli edicolanti l’esercizio del diritto di non accettare o di rendere liberamente ed in ogni momento tutte le pubblicazioni che non presentino i requisiti previsti della Legge.

Ciò detto, le consiglio di rivolgersi alla struttura SNAG locale per ulteriore assistenza.