A Novara Bonus alle edicole grazie allo SNAG

Anche i rivenditori di giornali esclusi dall’elenco, nella prima pubblicazione a metà gennaio, del “Bonus Novara 2”, che prevedeva un contributo di 1.500 euro per le attività economiche destinato alle piccole e medie imprese del commercio, sono ora stati inseriti tra i beneficiari grazie all’intervento dello SNAG Nazionale e locale e alla pronta risposta positiva arrivata dal Comune piemontese.

Il “Bonus Novara 2” prevede un budget di 350 mila euro per interventi con un sostegno a fondo perduto destinato alle attività economiche messe in difficoltà dall’emergenza coronavirus e dalle restrizioni legate alla pandemia.

In un primo momento, però, nell’elenco dei codici Ateco delle attività ammesse non era presente quello delle edicole. Immediatamente la Presidente dello SNAG Provinciale di Novara, Arsela Cico, insieme allo SNAG Nazionale, è intervenuta segnalando la situazione che si è risolta, quindi, con il bonus concesso anche ai rivenditori di giornali. Infatti, restando aperti anche durante le restrizioni del lockdown, le rivendite hanno sempre garantito un servizio di pubblica utilità, anche di fronte di un minor numero di persone che in quel periodo usciva di casa.

“Su segnalazione della nostra Presidente della struttura Provinciale di Novara, Arsela Cico, in qualità di Vicepresidente Nazionale dello SNAG ho contattato immediatamente la dirigente del settore Commercio del Comune di Novara per far presente questa mancanza e ho avuto subito un dialogo positivo con l’amministrazione comunale – spiega Carlo Monguzzi -. La nostra Presidente contemporaneamente, e in piena sintonia con la struttura Nazionale, ha seguito la vicenda che si è risolta con l’inserimento della nostra categoria, come giustamente doveva essere, tra le aventi diritto a questo sostegno per il lavoro svolto per l’utilità pubblica”.

“Grazie al lavoro delle strutture SNAG locale e Nazionale, il “Bonus Novara 2” è stato integrato con i codici Ateco relativi ad attività al commercio al dettaglio originariamente non inseriti, tra cui quello delle edicole esclusive – spiega la Presidente dello SNAG Provinciale di Novara, Arsela Cico –. Personalmente, ho avuto modo di rapportarmi con l’assessore al Commercio Elisabetta Franzoni spiegando come fosse sbagliato escluderci perché siamo semplicemente rimasti aperti durante il lockdown. Lo abbiamo fatto assicurando un servizio ai cittadini, affrontando anche dei rischi per il possibile contagio, malgrado le precauzioni prese, e, come altre attività rimaste operative, siamo stati penalizzati dalla scarsa affluenza di persone in giro, per le limitazioni previste, la chiusura delle scuole e per il fatto che molti lavorassero in smart working. Conseguentemente le nostre vendite, e i relativi incassi, erano diminuiti, quindi un indennizzo ci era sicuramente dovuto come per altre categorie del commercio. Per questo, sia io personalmente che il Vicepresidente SNAG di Novara, Angelo De Santo, abbiamo sostenuto, a nome di tutti gli edicolanti della nostra città, il diritto a poter beneficiare del bonus di 1.500 euro per ogni rivendita e l’abbiamo ottenuto. Per questo, prontamente, sono stati ringraziati, in rappresentanza della nostra categoria, il sindaco di Novara, Alessandro Canelli, e l’assessore al commercio, Elisabetta Franzoni”.

“Con queste integrazioni – spiega l’assessore al Commercio, Elisabetta Franzoni – andremo a sostenere ulteriori categorie che sono state escluse da altri contributi. Abbiamo deciso di allargare quanto più possibile le maglie per dare la possibilità, al maggior numero di commercianti e di attività, di beneficiare di un sostegno che non sarà sicuramente risolutivo ma che potrebbe dare un po’ di sollievo in un momento davvero difficile”.

Il “Bonus Novara 2” ha messo a disposizione del tessuto economico locale 350 mila euro (1.500 euro per ciascuna attività la cui richiesta verrà accolta). Il bando è stato pubblicato sul sito del Comune di Novara e a partire da venerdì 29 gennaio, e fino al 28 febbraio gli aventi diritto possono presentare la richiesta di contributo.

In quest’occasione di confronto con il Comune, la Presidente SNAG di Novara Arsela Cico ha ricordato all’amministrazione la disponibilità ad accogliere in edicola il servizio “Anagrafe”, tema che i rappresentanti SNAG hanno già affrontato direttamente lo scorso ottobre con l’amministrazione di Novara.

Per informazioni:
SNAG Provinciale di Novara
Corso Garibaldi 4/A
28100 Novara
Presidente: Arsela Cico
Cell. 345/8095633
e-mail: 
edicolamasnews@gmail.com