Il Gruppo SAE punta sull’Editoria Locale

Il Gruppo SAE, nuovo Editore della Gazzetta di Modena, Gazzetta di Reggio, la Nuova Ferrara e de Il Tirreno, ha presentato nelle scorse settimane il suo progetto d’investimento per i quattro giornali locali acquistati a dicembre 2020 dal gruppo editoriale Gedi News Network (cui fanno capo, tra gli altri, la Repubblica e l’Espresso e che è indirettamente controllato al 100% da Exor, holding della famiglia Agnelli). Giornali che nel complesso vendono circa 45 mila copie al giorno e sono destinati a diventare il fulcro di una nuova, ambiziosa e impegnativa impresa nel mondo dell’informazione italiana.

Per presentarsi al pubblico è stato organizzato un incontro coordinato dalla giornalista e scrittrice Lucia Annunziata, moderato dal direttore editoriale del Gruppo SAE, Stefano Tamburini, e a cui hanno partecipato il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, e quello della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, oltre al Presidente del Gruppo SAE, Alberto Leonardis. Impegnato per motivi urgenti a Roma per la crisi di Governo, ha mandato un saluto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri per l’Editoria, Andrea Martella. Sul tema “Dall’Informazione Locale al Futuro: l’editoria italiana tra crisi e nuove sfide” sono intervenuti come ospiti, online, anche il Presidente della FIEG, Andrea Riffeser Monti, e quello della FNSI, Giuseppe Giulietti.

“Non bisogna dimenticare l’importanza e il ruolo di servizio pubblico dei giornali locali. Negli Stati Uniti tre quarti del giornalismo americano è fondato infatti sui quotidiani locali – ha ricordato Lucia Annunziata –. Dispiace, infatti, vedere come in Italia si punti al taglio dei costi, invece che porsi il problema di rendere il prodotto qualitativamente più accattivante e interessante. Occorre invertire questa rotta e chi oggi sceglie, come il Gruppo SAE, di progettare e investire nell’informazione di prossimità, forse riesce a dare un contributo decisivo per un’informazione all’altezza dei propri compiti e delle aspettative delle nostre società”.

Nel presentarsi ai componenti della filiera, i vertici del Gruppo SAE hanno invitato anche le Organizzazioni Sindacali. Lo SNAG era rappresentato, in videoconferenza, dal Vicepresidente Nazionale, Cesare Magnani. Si spera che il dialogo aperto in questa fase iniziale possa in futuro rivelarsi proficuo anche con i vari rappresentanti sindacali sul territorio toscano-emiliano-romagnolo dove l’Editore opera con le quattro testate quotidiane.