Dismissione registratore di cassa

Buongiorno,
ho una rivendita di giornali e in passato mi ero dotato di un registratore di cassa in quanto vendevo anche diversi prodotti extra-editoriali soggetti ad IVA.
Negli ultimi anni questa tipologia di vendita è risultata per me sempre meno rilevante e quindi ho preso la decisione di non accettare più dal Distributore Locale, a partire dal prossimo 1° gennaio 2020, prodotti extra-editoriali.
Terminata la vendita e/o la resa della merce soggetta ad Iva ed ancora in mio possesso in edicola, posso procedere con la dismissione anche del registratore di cassa?
Grazie.
R.M. – Bologna

Flat Tax per le edicole esclusive?

Buongiorno,
le edicole esclusive, che vendono solo prodotti editoriali e non hanno registratori di cassa né oggi né in futuro potranno rientrare nella Flat Tax al 15%?
G.L. – Messina

Fatturazione extra Unione Europea

Buongiorno,
sono il titolare di un’edicola esclusiva con annessa cartolibreria.
Al fine di attirare più clienti verso il mio negozio ho aderito al programma di affiliazione Wish Local Pickup. Società che mi invierà dei prodotti che poi renderà disponibili sul suo market indicando come punto di ritiro il mio negozio.
Il compenso che riceverò per ogni consegna sarà di 0,50 euro e mi verrà accreditato su un account personale PayPal.
I prodotti che riceverò per la consegna andranno caricati nel mio magazzino e quindi considerati nell'inventario di fine anno oppure no, visto che non li acquisto ma vengono inviati direttamente da Wish?
Cosa prevede la normativa fiscale per i compensi percepiti? Dovrò emettere fatturazione elettronica?
Se sì, cosa dovrò indicare nei vari campi della fattura per far sì che non venga scartata dallo SDI?
Si tratta di fattura extra Unione Europea visto che Wish è registrata negli Stati Uniti, ma ha domicilio fiscale in Olanda.
Oltre alla fatturazione elettronica, dovrò adempiere ad altri adempimenti fiscali?
Grazie anticipatamente per la cortese risposta.
M.P. – Potenza

Dichiarazione ISA 2019

Sono titolare di una rivendita esclusiva che oltre a quotidiani e periodici dedica una minima parte commerciale a giocattoli e cancelleria.
Sul nuovo modulo ISA (Indici Sintetici di Affidabilità) 2019, inserendo circa 82.000 euro di fornito e 75.000 euro di venduto (relativi all’anno 2018) risulterebbero 7.000 mila euro di ricavi. Inoltre ho circa 1.600 euro di ricavi derivanti dalla vendita di ulteriori prodotti extraeditoriali.
Inserisco nel modulo Am13u alla voce c01 che il 95% dei miei ricavi sono derivanti dalla vendita di giornali, il restante 5% dal resto.
Poi nel quadro F dove vanno le cifre, scrivendo le spese di 82.000 euro di giornali e incassi di 75.000 euro mi calcola automaticamente 7.000 euro di ricavo. Aggiungo 1.600 euro per le altre cose, calcolo l’ISA e mi dà un indice di 3,25 e devo fare un adeguamento di altri 8.000 euro circa. Perché? I numeri sono quasi come l'anno scorso.
Il commercialista dice che il nuovo ISA non considera nella somma i 7.000 euro di ricavo.
Siccome sono l’unica edicola che gestisce il mio commercialista, magari stiamo sbagliando qualcosa per inesperienza e non corretta informazione.
Come devo fare per sapere quali sono le tasse che deve pagare un’edicolante e in che misura? Vi ringrazio per l'attenzione.
Saluti.
S.R. – Provincia di Milano

Valutazione prezzo vendita edicola-cartolibreria

Buongiorno, sto pensando di vendere la mia edicola-cartolibreria nella quale vendo anche giocattoli e offro servizi di spedizioni pacchi etc. Come posso fare il calcolo per una corretta valutazione del prezzo di vendita?
Grazie.
A.M. − Capo d’Orlando (Messina)

Accatastamento edicole

Come tecnico mi è stato chiesto da due rivenditori di giornali di accatastare due edicole esistenti e operanti su suolo pubblico.
Il nuovo accatastamento prevedrebbe la proprietà del suolo del Comune e quella di superficie all’edicola, questo al fine di avere una rendita per poter applicare l’IMU.
Mi sono rivolto all’Agenzia delle Entrate e al Comune per capire come comportarmi e ho ricevuto due risposte diverse. Come devo operare per effettuare un accatastamento regolare?
D.C. - Brescia

Corrispettivi telematici

Salve, la mia edicola si trova in un Mondadori Point (ex Edicolè) e ho, quindi, al mio interno un’offerta commerciale diversificata. Oltre a vendere giornali ho attività di cartoleria e libreria.
Ho un dubbio. Con il passaggio ai corrispettivi on line dovrò emettere lo scontrino fiscale anche per tutti i prodotti editoriali che vendo o invece dovrò comportarmi diversamente?
M.T. - Tollo (Chieti)

IN PRIMO PIANO

Giudice di Pace di Prato – Pubblicate le motivazioni della sentenza: il Prefetto deciderà...

Come previsto, nel termine di 60 giorni dalla pronuncia del dispositivo, il Giudice di Pace di Prato ha pubblicato le motivazioni della sentenza pronunciata nel solo dispositivo poco prima della pausa natalizia.

Punti raccolta pacchi in edicola e altri servizi: incontro con Poste Italiane

Poste Italiane ha incontrato, lo scorso 30 gennaio, lo SNAG e tutte le altre Organizzazioni di categoria degli edicolanti per avviare un confronto sulle possibilità di partnership nel settore della logistica e dei punti di raccolta pacchi.

Incontro con il Ministro D’Incà per chiedere misure concrete per la rete vendita

Lo scorso 30 gennaio una delegazione dello SNAG Nazionale ha incontrato a Roma il Ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, chiedendo un intervento coordinato ed urgente da parte di tutte le Istituzioni per arginare la crisi delle edicole.

ULTIMI ARTICOLI

Belluno: investire nel restyling delle proprie edicole

Un segnale positivo per il futuro arriva dall’esempio di due edicole bellunesi i cui titolari, associati SNAG, hanno rinnovato i loro chioschi e si sono presentati con una veste sempre più moderna e appetibile per i clienti e raccolto consensi e anche risultati economici positivi.

Editoria 5.0: dal Governo attese misure necessarie per il settore informazione e per sostenere...

“Le edicole svolgono nel nostro Paese una funzione di interesse pubblico, assicurando la distribuzione dell’informazione plurale e universale....

Imperia e Taggia unica struttura Provinciale

Nell’assemblea tenutasi a Taggia alla presenza dei rappresentanti delle strutture di Imperia e Taggia è stata sancita la loro unificazione in un unico Provinciale.