Dichiarazione ISA 2019

Sono titolare di una rivendita esclusiva che oltre a quotidiani e periodici dedica una minima parte commerciale a giocattoli e cancelleria.
Sul nuovo modulo ISA (Indici Sintetici di Affidabilità) 2019, inserendo circa 82.000 euro di fornito e 75.000 euro di venduto (relativi all’anno 2018) risulterebbero 7.000 mila euro di ricavi. Inoltre ho circa 1.600 euro di ricavi derivanti dalla vendita di ulteriori prodotti extraeditoriali.
Inserisco nel modulo Am13u alla voce c01 che il 95% dei miei ricavi sono derivanti dalla vendita di giornali, il restante 5% dal resto.
Poi nel quadro F dove vanno le cifre, scrivendo le spese di 82.000 euro di giornali e incassi di 75.000 euro mi calcola automaticamente 7.000 euro di ricavo. Aggiungo 1.600 euro per le altre cose, calcolo l’ISA e mi dà un indice di 3,25 e devo fare un adeguamento di altri 8.000 euro circa. Perché? I numeri sono quasi come l'anno scorso.
Il commercialista dice che il nuovo ISA non considera nella somma i 7.000 euro di ricavo.
Siccome sono l’unica edicola che gestisce il mio commercialista, magari stiamo sbagliando qualcosa per inesperienza e non corretta informazione.
Come devo fare per sapere quali sono le tasse che deve pagare un’edicolante e in che misura? Vi ringrazio per l'attenzione.
Saluti.
S.R. – Provincia di Milano

Cosa rilasciare ai clienti per giustificativo acquisto giornali

Salve,
in base alle ultime disposizioni fiscali (fattura elettronica e scontrino elettronico), ai clienti che chiedono un giustificativo per l'acquisto di quotidiani e periodici possiamo continuare a emettere una semplice ricevuta con bollo per importi superiori a € 75,00 o dobbiamo emettere fattura elettronica?

Grazie per la risposta.
V.A. – Latina

Fatturazione extra Unione Europea

Buongiorno,
sono il titolare di un’edicola esclusiva con annessa cartolibreria.
Al fine di attirare più clienti verso il mio negozio ho aderito al programma di affiliazione Wish Local Pickup. Società che mi invierà dei prodotti che poi renderà disponibili sul suo market indicando come punto di ritiro il mio negozio.
Il compenso che riceverò per ogni consegna sarà di 0,50 euro e mi verrà accreditato su un account personale PayPal.
I prodotti che riceverò per la consegna andranno caricati nel mio magazzino e quindi considerati nell'inventario di fine anno oppure no, visto che non li acquisto ma vengono inviati direttamente da Wish?
Cosa prevede la normativa fiscale per i compensi percepiti? Dovrò emettere fatturazione elettronica?
Se sì, cosa dovrò indicare nei vari campi della fattura per far sì che non venga scartata dallo SDI?
Si tratta di fattura extra Unione Europea visto che Wish è registrata negli Stati Uniti, ma ha domicilio fiscale in Olanda.
Oltre alla fatturazione elettronica, dovrò adempiere ad altri adempimenti fiscali?
Grazie anticipatamente per la cortese risposta.
M.P. – Potenza

Vendendo solo giornali e riviste dovrò comunque utilizzare il Pos in edicola?

Salve,
sono titolare da circa 20 anni di una rivendita dove vendo esclusivamente prodotti editoriali (giornali e riviste). Dal 1° gennaio con l’entrata in vigore dell’uso del Pos per l’emissione di scontrini fiscali ne sono anch’io obbligato all’uso oppure sono esentato?
Saluti,
G.G. – Pesaro

Scontrino fiscale elettronico

Buongiorno,
ho un’edicola ad Ascoli Piceno. Vendo giornali e riviste (che rappresentano il 90% del mio fatturato) e prodotti di cancelleria e giocattoli (che generano il restante 10%). Per questi ultimi prodotti emettevo al cliente uno scontrino a mano che poi registravo sul registro corrispettivi.
Ho letto che l'Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione un App per comunicare gli importi degli scontrini.
È possibile utilizzare solo l’App senza registratore di cassa e continuare con gli scontrini manuali?
In attesa di una Vostra risposta, vii porgo i miei saluti.
M.F. – Ascoli Piceno

Dismissione registratore di cassa

Buongiorno,
ho una rivendita di giornali e in passato mi ero dotato di un registratore di cassa in quanto vendevo anche diversi prodotti extra-editoriali soggetti ad IVA.
Negli ultimi anni questa tipologia di vendita è risultata per me sempre meno rilevante e quindi ho preso la decisione di non accettare più dal Distributore Locale, a partire dal prossimo 1° gennaio 2020, prodotti extra-editoriali.
Terminata la vendita e/o la resa della merce soggetta ad Iva ed ancora in mio possesso in edicola, posso procedere con la dismissione anche del registratore di cassa?
Grazie.
R.M. – Bologna

Flat Tax per le edicole esclusive?

Buongiorno,
le edicole esclusive, che vendono solo prodotti editoriali e non hanno registratori di cassa né oggi né in futuro potranno rientrare nella Flat Tax al 15%?
G.L. – Messina

Scontrino fiscale elettronico

Buongiorno,
la mia edicola vende esclusivamente prodotti editoriali.
Il Distributore Locale mi ha proposto di vendere le bombole di ricarica per gasatori e per fare questo dovrei emettere scontrino fiscale.
Siccome la richiesta da parte dei clienti al momento non è così elevata, e non vendo altri prodotti per i quali è richiesta l'emissione dello scontrino fiscale, è possibile emettere, al posto dello scontrino, la fattura elettronica?
Grazie.
S.P. – Torino

IN PRIMO PIANO

Convenzione SNAG-SisalPay (Servizi): per gli associati SNAG condizioni confermate fino al 31 dicembre 2021

Al termine dell’incontro tenutosi lo scorso 17 febbraio tra una delegazione dello SNAG Nazionale e il Responsabile area vendita di SisalPay (Servizi) è stato confermato il mantenimento...

Filiera Smart: distribuzione personalizzata per le edicole

Quattro anni fa in Liguria, nell’area del Savonese, ha preso il via un progetto per rendere più moderno ed efficiente il rapporto tra il Distributore Locale, l’agenzia Regis Eugenio S.A.S, e la rete vendita.

Coronavirus: lo SNAG chiede al Governo sostegno alle edicole

Immediato intervento dello SNAG a tutela delle rivendite di quotidiani e periodici attive nella “zona rossa” e nella “zona gialla”

ULTIMI ARTICOLI

Comprare i giornali in edicola è indispensabile

Il messaggio è stato lanciato in piena emergenza Covid-19 da due dei più noti direttori di quotidiani italiani.

Lombardia: bando imprese storiche. Scadenza il 29 aprile 2020

Si è aperto lo scorso 28 febbraio il bando per le “Imprese storiche verso il futuro″, rivolto alle imprese inserite nell’elenco regionale delle attività storiche.

Convenzione SNAG-SisalPay (Servizi): per gli associati SNAG condizioni confermate fino al 31 dicembre 2021

Al termine dell’incontro tenutosi lo scorso 17 febbraio tra una delegazione dello SNAG Nazionale e il Responsabile area vendita di SisalPay (Servizi) è stato confermato il mantenimento...